L’usa e getta diventa banale

By agosto 3, 2016ecology

Viviamo vite sempre più veloci e stressanti. Spesso non abbiamo nemmeno il tempo di passare da casa per riposare e rinfrescarci prima di uscire di nuovo. Finiamo per comparare oggetti usa e getta che danno l’impressione di renderci la vita più facile, ma non sono sostenibili. Scopriamo che a Milano esiste un gruppo di designer che stanno invertendo questa tendenza. Dallo spazzolino tascabile che può essere messo in lavastoviglie e il braccialetto ricaricabile per disinfettante o antizanzara, alla mascherina antismog riutilizzabile e di design, la Silver Mask: è così che l’usa e getta diventa Banale.

CRISTINA: Oggi siamo venuti a trovare un gruppo di giovani che stanno trasformando il concetto di usa e getta. Stefano com’è cominciata la vostra avventura?

STEFANO BOSSI: La nostra avventura è cominciata 3 anni fa dalla constatazione che la nostra vita si svolge sempre più fuori casa e abbiamo bisogno di oggetti che ci accompagnano nelle nostre esigenze quotidiane. Abbiamo iniziato pensando a quella che è la base della nostra salute quotidiana, l’igiene dentale, e abbiamo progettato uno spazzolino da denti per l’utilizzo fuori casa.

CRISTINA: E la scatolina cos’è?

STEFANO BOSSI: Un nuovo spray ricaricabile, molto compatto che può essere agganciato alle nostre borse, agli zaini, o portato come un bracciale. Questo ci consente di avere questi prodotti sempre con noi durante tutto l’arco della giornata. Poi abbiamo progettato una maschera antismog. Lo smog è sicuramente un tema all’ordine del giorno, un problema diffuso non soltanto in Italia ma in tutto il mondo. Oggi non c’è sullo scaffale una offerta che consenta di proteggersi se non con un’offerta medicale. Noi abbiamo pensato a un prodotto di lifestyle che puoi indossare quotidianamente ed è semplice, veloce e funzionale. Ti faccio vedere come si indossa in una sola mossa.

CRISTINA: Immagino che chi ha fantasia possa trovare altri modi di usarla.

STEFANO BOSSI: Esattamente e nel momento in cui smetti di usarla la puoi riportare in posizione di riposo, intorno al collo.

CRISTINA: E ovviamente ha tutte le caratteristiche tecniche necessarie per filtrare polveri sottili.

STEFANO BOSSI: Assolutamente. E’ sviluppata con un partner industriale che lavora da cinquant’anni nell’ambito medicale industriale, un’azienda italiana. Quindi ha tutte le caratteristiche tecniche.

CRISTINA: E’ scomponibile, lavabile, ricambiabile?

STEFANO BOSSI: Assolutamente. Il filtro è sostituibile nel momento in cui l’efficacia filtrante decade e la scocca è lavabile a freddo.

CRISTINA: Quanto costa e quanto dura?

STEFANO BOSSI: Il filtro che ha carboni attivi al suo interno costa 4,50 €  e viene venduto in confezioni da due. Noi consigliamo di sostituirlo ogni 6/8 settimane a seconda della frequenza di utilizzo.

CRISTINA: L’uso delle maschere filtranti è consuetudine e anche una necessità in oriente. Neanche noi siamo messi benissimo però, perché sovente superiamo le soglie consentite di concentrazione di polveri sottili. Abbiamo una soluzione Made in Italy, tecnicamente affidabile e di design. Facciamo diventare la mascherina di moda. Occhio al futuro.