Epigenetica con Kris Verburgh

By 25 Marzo, 2016 2 Agosto, 2019 technology

Cristina: Nella maggior parte dei paesi del mondo la principale voce della spesa sanitaria è destinata a curare malattie che sopraggiungono con la vecchiaia. Oggi ci sono la conoscenza e le soluzioni per affrontare il problema a monte.

Kris Verburgh: Stiamo sviluppando molte tecnologie per intervenire sul periodo dell’invecchiamento, per “mitigarlo” e allungare la durata di una vita sana. Un approccio interessante si basa sul meccanismo epigenetico, che studia l’influenza dei fattori ambientali sulle caratteristiche ereditarie. Sappiamo che il nostro DNA è regolato dall’epigenoma, e lavorare su di esso potrebbe essere interessante. Una delle tante cause dell’invecchiamo sono i cosiddetti legami crociati, si tratta di connessioni tra le proteine che formano i nostri tessuti, che li rendono più rigidi, meno flessibili. Gli scienziati stanno studiando come “tagliare” questi legami. Ci sono anche tecnologie come CRISPER Cas9, che permette di modificare i geni. E’ impressionante: nella maggior parte dei casi modificando un solo gene riusciamo ad allungare di molto la vita, almeno quella degli animali in laboratorio. Un’altra azienda lavora diversamente. Identifica sostanze specifiche nel sangue giovane che fanno ringiovanire, almeno in parte, gli animali in laboratorio. Attualmente stanno cercando di estrarre questi composti per vedere se funzionano anche per gli uomini. Abbiamo davvero la necessità di sviluppare queste tecnologie. Oggi l’86% delle spese sanitarie coprono patologie legate alla senilità, come le malattie cardiache o l’Alzheimer. Lavorare sull’invecchiamento, che è la causa principale di questi processi degenerativi, è fondamentale per il futuro. Molti imprenditori e aziende che lavorano nel campo dell’informatica, o dei computer, di internet, cominciano a concentrarsi su questo problema: hanno capito che è quella la strada da seguire. Lavorare sul ringiovanimento ci permetterà di vivere più sani, più attivi e più a lungo. Spero che i governi se ne rendano conto e comincino a investire. Al momento non ci sono abbastanza fondi ed è un peccato. Non abbiamo mai avuto tante possibilità di vivere in salute. Abbiamo accesso a infinite quantità di informazioni che ci possono aiutare a vivere una vita sana.

Cristina: Come sempre l’approccio sistemico è vincente.