BeLeafing

By Febbraio 3, 2020 Giugno 25th, 2020 ecology, sdg 11, sdg 13, sdg 15

Molte città italiane sforano i limiti di concentrazione delle polveri sottili nell’aria indicati dall’unione europea. Il progetto di BeLeafing è diffuso e partecipato: crea una filiera di collaborazione capillare per migliorare la qualità dell’aria. Aziende donano alberi ai cittadini che, mettendoli a dimora, purificano l’ambiente circostante e contribuiscono alla forestazione diffusa.

Cristina: Molte città italiane sforano regolarmente i limiti di concentrazione delle polveri sottili nell’aria indicati dall’Unione Europea. In particolare, nella Provincia di Vicenza, si registrano circa 800 morti premature l’anno a causa dell’inquinamento atmosferico. Il progetto che vi raccontiamo oggi è diffuso e partecipato: crea una filiera di collaborazione tra pubblico e privato per migliorare la qualità dell’aria.

Matteo Macilotti: L’iniziativa vede coinvolti attori importanti. Da un lato le istituzioni pubbliche che coordinano il tutto, dall’altro le aziende sensibili all’ambiente che acquistano le piante e poi tutti i cittadini che diventano protagonisti perché sono chiamati a piantumare le piante stesse. È dunque che abbiamo chiuso il cerchio della società attraverso quest iniziativa. Monitoreremo sul lungo periodo i risultati di questa iniziativa attraverso delle nuove centraline che avremo installato nel nostro paese.

Alessandra Palentini: Abbiamo messo a disposizione dei cittadini 5.000 alberi. Scelti di 8 specie diverse da quelle autoctone del territorio. Si tratta di 4 specie sempreverdi per il miglioramento dell’aria e 4 invece che attirino le api. Chiunque tra i cittadini voglia adottarne uno, basta entrare nel sito.

Cristina: Questa progetto adempie a 3 dei 17 Obiettivi di Sviluppo Sostenibile dell’ONU: 11 – città e comunità sostenibili; 13 – agire per il clima; 15 – la vita sulla terra e tutela della biodiversità. Esempio di quanto un’azione ben progettata abbia una serie di ricadute positive. Stare vicino agli alberi ci fa respirare meglio – È dimostrato che le piante sono molto efficaci quando sono messe a dimora in centri abitati. Inoltre seguire la crescita di un albero vuol dire accudirlo, osservare la vita che accoglie, e perché no, contemplarlo.. Qui si sta mettendo un ciliegio selvatico che attirerà le api e renderà anche più bello il giardino. Il progetto si sta espandendo in altre città italiane. Gli alberi sono terapeutici, occhio al futuro!

In onda il 1-2-2020